Cerca

marcocorradiblog

Parole svestite rimangono a terra dietro i miei passi. Spogliano l’anima. Nuda si tuffa nelle verdi distese dentro i tuoi occhi. Annega.

di pioggia in pioggia

Tra una pioggia e l’altra
un po’ di sereno che non asciuga del tutto.
Mi rifletto sugli intrecci disegnati dal fato
su vetri appannati,
siamo gocce indaffarate
che si illudono di disegnarsi una strada.

Eppur su
oltre le nuvole
splende il sole.

Marco Corradi

Annunci

killer

Credo ci sia un modo diverso
di accogliere le cose
che le persone distratte
ci scagliano adosso,
è proprio li sulla tua bocca.

Ho iniziato ad uccidere quando ti ho incontrata,
ho iniziato a sorridere quando ti ho baciata.

Sono un serial killer
di cattive emozioni
egoismo,
rancore,
orgoglio e presunzione,
rabbia e delusione,
io le avveleno tutte
con il tuo sorriso.

sei un ponte sull’individualismo

Marco Corradi

braccialetto

Hai comprato un braccialetto
alle bancarelle del niente
lungo la strada del tutto.

Lo hai legato al mio polso
tre nodi esatti
tre desideri astratti.

C’è un po’ di rosso che parla di noi
un po’di blu che sa di sereno
giallo e viola, un arcobaleno,
rosa e verde che giocano al poi.

È un cordino di cotone arrotolato
era un filo nero,
ora è colorato.

Marco Corradi

Mare

Vorrei tu fossi sempre così
distesa sulla spiaggia
tra il luccichio del mare e della tua pelle
e mentre ripari gli occhi con la mano
segui le nuvole e i sogni.

Ridi che copri le onde
sposti gli orizzonti
all’imbrunire,
al volo dei gabbiani
e al mio invecchiare.

Marco Corradi

cortili

In questo cortile assolato
tra i panni stesi ad asciugare
crescono i soffioni
e tra risa di bimbi
volano aquiloni
più lontano di quanto pensi.
Soffio gli acheni al vento
e i miei sogni
verso i tuoi sensi.

Marco Corradi

Domande

Dall’alto dei miei dubbi

vedo le risposte che vorrei afferrare

son li, ma non ho tempo,

ho troppe domande da fare.

Marco Corradi

Ricordi

Nell’ingorgo dei ricordi
abbiamo rotatorie al contrario
sicché diamo precedenza
a ciò che non ci nuoce
e potremmo lasciar andare.
Il resto attende
il momento buono per passare
e ce lo troviamo davanti
capace di immobilizzare gli attimi,
di farci rallentare
senza lasciarci andare.
Così tornerai senza preavviso
per restare.

Marco Corradi

Estate

Ci sono giorni che ti si appiccicano addosso
come quest’estate selvaggia, ruffiana,
come il tuo odore mentre mi giri intorno.
E non c’è pioggia a placar la sete,
né vento che spazzi il desiderio di averti.
E non ci sono nuvole a coprire i tuoi occhi
o mare in cui tuffarsi
come fosse le tue labbra socchiuse.
L’inverno sono le tue spalle che si allontanano
e i tuoi capelli di grano che ondeggiano in un campo arido.
Non c’è suono di grilli in questo deserto ardente.

Marco Corradi

Riscatto

Forse è colpa mia,
troppe cose lasciate a mezz’aria
troppe cose non ho provato a spiegarti.

Dici che rimarrai,
ma quando tutti vanno
è difficile pensare
che non sia normale
che non debba far male,
l’amore.

Che non sia normale
che sia più utile
pensarsi soli

È difficile pensare
che tu sei il mio riscatto
che tu sia il ritratto
di come dovrebbe essere,
e non di com’è
il mondo.

Marco Corradi

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: